Murs & Fashawn – This Generation

Rating: ★★★☆☆

2012 – Duck Down Music Inc.

Dopo svariati EP di collaborazioni con vari artisti e produttori – vedi 9th Wonder su tutti – il rapper californiano Murs ritorna insieme a Fashawn, anche lui californiano di Fresno, con questo album intitolato “This Generation”, prodotto interamente dal duo Beatnik & K Salaam.

Le sonorità di questo album sono varie, ma prevale decisamente il suono della WestCoast, nonostante le capacità dei due emcee non annoino quasi mai. Già dal primo pezzo “Just Begun” è molto celebrativo, con fiati e string ad accompagnare il duo: al primo impatto, la voce ed il flow di Fashawn potrebbe ricordare addirittura Dr. Dre.

La canzone succesiva “64′ Impala” è un pezzo in puro stile “Ovest”, dove si possono riconoscere alcune suoni che hanno caratterizzato i lavori di 2pac. “Reina De Barrio (Ghetto Queen)” è una specie di canzone d’amore, mischiata ai classici racconti che caratterizzano il rap dei giorni nostri con storie di droga, gang, violenza ed ovviamente donne.

Continuando nella track-list, troviamo “Stone Cold” che con un buon tappeto di fiati fa da preambolo ad un terzetto di canzoni che – personalmente – mi ricordano il disco di 2pac+Outlawz – del 1999 dal titolo “Still I Rise”: “Yellow Tape”, “Peace Treaty” e “And It Goes” sono pezzi che scorrono lisci dall’inizio alla fine, senza annoiare ma allo stesso tempo senza lasciare il segno.

Il pezzo successivo – da cui è stato anche tratto un video per lanciare il disco – è un tormentone fatto di synth, sul quale i due emcee si alternano con una barra a testa; “Slash Gordon” è la classica canzone auto-celebrativa dove i due si raccontano in relazione al loro modo di fare rap.

“When this shit drop it’s gonna shock the people / Like Barack hit the block lettin’ off the Eagle / I even had that white boy, Ben Stiller / Chinese minx, call her chinchilla”.

“Heartbreaks & Handcuffs” ha un buon ritmo ed a mio parere è la classica canzone da auto, scorre liscia e ti accompagna con un suono leggero. La title-track “This Generation” è costruita su un riff di chitarra (che il buon DjSpessore fatica a farsi piacere) ma che non aggiunge nulla a quanto ascoltato fino ad ora.

Avendo ascoltato i vari dischi di Murs – “Varsity Blues” e “Fornever” tra i miei preferiti – mi sarei aspettato da questa accoppiata uno sforzo maggiore. A parte la già citata “Slash Gordon” in questo disco manca una canzone incisiva, che lasci il segno nella mente dell’ascoltatore. Un 3 abbondante, senza riserve, ma che sarebbe potuto essere decisamente più alto. Attendiamo l’eventuale prossima collaborazione, pronti a rimangiarci la nostra valutazione.

 

Di Jason “JD” Douze che trovate anche qui: The Golden Edge™

 

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>